PRIVACY: Possibile registrare i colleghi di lavoro per tutelarsi

15 Maggio 2018, Simone.Chiarelli

PRIVACY: Possibile registrare i colleghi di lavoro per tutelarsi Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza n. 11322/2018 Per la Cassazione sussiste la deroga prevista dal d.lgs. 196/2003 non essendo necessario il consenso altrui se la registrazione mira a difendere un proprio diritto in sede giudiziaria come quello di salvare il proprio posto di lavoro SENTENZA: […]

GDPR  e privacy – Decalogo degli adempimenti (14 maggio 2018)

14 Maggio 2018, Simone.Chiarelli

GDPR  e privacy – Decalogo degli adempimenti (14 maggio 2018) – Dott. Simone Chiarelli PLAYLIST: https://www.youtube.com/playlist?list=PLnc9N-ztTF5dYQ-2HTqTaWPnGy_1YWtl4 SLIDES: https://drive.google.com/open?id=1OrbzQqYrkKmnITm_9MQnUUZj54ySCjJk Buona visione

Il Position Paper di CNA-Confartigianato: tabella comparativa e proposte

14 Maggio 2018, Redazione

CNA-Confartigianato ha pubblicato un position paper con tabella comparativa tra le previsioni “prima e dopo” il 25 maggio 2018, oltre a un documento contenente le criticità e le proposte sulla valutazione d’impatto per la protezione dati, il registro delle attività di trattamento, il DPO, i codici di condotta e la proroga di entrata in vigore delle sanzioni. Ricordiamo infatti che il 25 […]

Comunicazione dati DPO: Un fac-simile per familiarizzare con l’adempimento

14 Maggio 2018, Redazione

Come fare a   |   RPD/DPO   |   Schemi operativi  

Il Garante privacy ha reso disponibile il fac-simile per la comunicazione dei dati del Responsabile della Protezione dei Dati (DPO), per permettere ai soggetti pubblici e privati di familiarizzare con tale adempimento. Il fac-simile non deve essere utilizzato per la comunicazione dei dati al Garante, ma è utile al fine di prendere visione delle informazioni che […]

Danno erariale da violazione delle norme privacy

14 Maggio 2018, msasso

La violazione della legislazione in materia di dati personali da parte degli Enti pubblici costituisce condotta gravemente colposa fonte di responsabilità personale che comporta l’obbligo del risarcimento del danno erariale quantificato in misura pari alla sanzione amministrativa pecuniaria irrogata dal Garante, ai sensi degli artt. 161-166 del Codice privacy. Sull’ascrivibilità di tale danno ai sensi […]

Lettera di un segretario comunale ai dipendenti su 25 maggio e GDPR

11 Maggio 2018, Simone.Chiarelli

Lettera di un segretario comunale ai dipendenti e società partecipate per informarli sui contenuti essenziali del GDPR ed avvisarli dell’imminente scadenza. UTILE! Scaricala: https://drive.google.com/open?id=1DOaGBVfsXJ1zM0znyHH37F322nn3kziQ

GDPR e privacy – Valutazione d’impatto – DPIA (11 maggio 2018)

11 Maggio 2018, Simone.Chiarelli

GDPR e privacy – Valutazione d’impatto – DPIA (11 maggio 2018) – Dott. Simone Chiarelli Approfondimento sulla valutazione d’impatto obbligatoria ai sensi dell’art. 35 del GDPR

Privacy e sistemi di videosorveglianza comunale

9 Maggio 2018, Redazione

Come fare a   |   Community   |   Vantaggi  

Con l’entrata in vigore del GDPR, la materia della videosorveglianza necessita di essere affrontata con un’attenzione maggiore a causa dei dati che vengono coinvolti e conservati. La Community DPO in RETE rende disponibili, sezione Schemi e Strumenti Operativi, il Regolamento comunale per la disciplina della videosorveglianza sul territorio comunale, la Deliberazione consiliare di approvazione del […]

I Big Data e le criticità connesse alla liceità del loro utilizzo

9 Maggio 2018, Simone.Chiarelli

I Big Data e le criticità connesse alla liceità del loro utilizzo Un interessante approfondimento su: http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2018/05/08/i-big-data-e-le-criticita-connesse-alla-liceita-del-loro-utilizzo   Ulteriori spunti: Roma – Big Data e Privacy. La nuova geografia dei poteri (30.01.17)

Accesso ai dati della POLIZIA POSTALE: per UE ok anche per reati minori

9 Maggio 2018, Simone.Chiarelli

Accesso ai dati della POLIZIA POSTALE: per UE ok anche per reati minori L’avvocato generale Saugmandsgaard Øe propone alla Corte di dichiarare che anche i reati non particolarmente gravi possono giustificare l’accesso ai metadati di base delle comunicazioni elettroniche, purché tale accesso non attenti gravemente alla vita privata Corte di giustizia dell’Unione europea – COMUNICATO […]


torna all'inizio del contenuto